Avatar

Please consider registering
guest

sp_LogInOut Log In sp_Registration Register

Register | Lost password?
Advanced Search

— Forum Scope —




— Match —





— Forum Options —





Minimum search word length is 3 characters - maximum search word length is 84 characters

No permission to create posts
sp_Feed Topic RSS sp_TopicIcon
Dubbio UST piezo.
17-02-2014
4:37 pm
walterdh
walterdh
Member
Forum Posts: 14
Member Since:
23-01-2014
sp_UserOfflineSmall Offline

Buongiorno a tutti.

Spero sia la sezione giusta.

Devo installare un pickup piezoelettrico sotto la selletta di una chitarra acustica. Finora ho sempre utilizzato pickup di tipo rigido, come questo, per capirci (foto presa dal web):

di cui conosco abbastanza bene la risposta.

Per questo lavoro invece sto valutando l'uso di un pickup di tipo flessibile (foto sotto), sostanzialmente uno spezzone di cavo coassiale piezoelettrico collegato ad un cavo audio.

Soluzione usata anche in alcuni prodotti Fishman se non erro.

Ma la mia domanda è: se un pickup rigido trasmette le vibrazioni del ponticello alla tavola in un certo modo, non si corre il rischio che un materiale flessibile smorzi o assorba le vibrazioni e quindi il suono?

Grazie per le vostre risposte.

17-02-2014
5:07 pm
Avatar
fabfor
Member
Forum Posts: 186
Member Since:
06-10-2010
sp_UserOfflineSmall Offline

Ciao, considera che su una acustica di solito ci sono una sessantina di kg di trazione se non sbaglio che si scaricano sul ponte, per cui quel pezzo di cavo diventa una sottiletta cui di flessibile rimane poco. Occhio sempre che la base dell'osso sia perfettamente piana per evitare problemi di volumi diversi sulle corde... ma mi pare di capire che non sei di primo pelo in queste cose.

17-02-2014
10:37 pm
walterdh
walterdh
Member
Forum Posts: 14
Member Since:
23-01-2014
sp_UserOfflineSmall Offline

fabfor said
Ciao, considera che su una acustica di solito ci sono una sessantina di kg di trazione se non sbaglio che si scaricano sul ponte, per cui quel pezzo di cavo diventa una sottiletta cui di flessibile rimane poco. Occhio sempre che la base dell'osso sia perfettamente piana per evitare problemi di volumi diversi sulle corde... ma mi pare di capire che non sei di primo pelo in queste cose.

Corretto. A seconda della scalatura la pressione esercitata sul ponticello supera gli 80 kg. questo dovrebbe di per se' assicurare una buona trasmissione delle vibrazioni ai cristalli piezoelettrici. grazie per la tua risposta.  Smile

17-02-2014
11:00 pm
Avatar
fabfor
Member
Forum Posts: 186
Member Since:
06-10-2010
sp_UserOfflineSmall Offline

Giusto per curiosità, ultimamente i piezo sottosella sono passati un po' di moda, in molti preferiscono pastiglie sotto il bridgeplate tipo k&k...come mai monti quel tipo di amplificazione?

18-02-2014
11:40 am
walterdh
walterdh
Member
Forum Posts: 14
Member Since:
23-01-2014
sp_UserOfflineSmall Offline

fabfor said
Giusto per curiosità, ultimamente i piezo sottosella sono passati un po' di moda, in molti preferiscono pastiglie sotto il bridgeplate tipo k&k...come mai monti quel tipo di amplificazione?

Una buona domanda. 

Appartengo a quella piccola schiera, tra l'altro in continua riduzione, che non disprezza il timbro e la praticità del piezo. Uso anche una Taylor equipaggiata con l'expression system che, come sai, unisce due tipi di trasduttori: un pickup al manico (letteralmente: è sotto l'attacco del manico) e due sensori (simili a KK) incollati alla tavola armonica.

Per questa Ibanez, economica ma fortunata e molto risonante, vorrei optare per un sistema piezo che mio modo di vedere ha due vantaggi: facilità d'installazione (alla fine si tratta di due buchi, uno nel ponte e uno nella cassa per l'end pin jack) e buona resistenza al feedback a volumi elevati. Aggiungerei che un piezo che suona bene costa meno di un sistema a trasduttori a contatto.

Come dicevo, la mia unica perplessità risiedeva nella flessibilità di questo tipo di piezo: non vorrei che l'introduzione di questo elemento di discontinuità tra ponticello e  tavola avesse un impatto negativo sulla risonanza. Purtroppo non si può fare una prova "reversibile" perché almeno il foro nel ponte va praticato per far passare il cavo audio.

Naturalmente sono interessato ad altri suggerimenti.

18-02-2014
1:47 pm
Avatar
wayx
firenze
Membro
Forum Posts: 5273
Member Since:
01-02-2005
sp_UserOfflineSmall Offline

L'impatto negativo sulla trasmissione del suono tra ponticello e tavola è assiomatico...magari meno eclatante se trattasi di trasduttore rigido (comunque influente nella qualità del suono) assai più vistoso nel caso di un cavo coassiale ovviamente non rigido...

 

Il male non è che fuori si invecchia, è che molti non rimangono giovani dentro.

http://www.youtube.com/user/hairyass1959

18-02-2014
4:48 pm
Avatar
fabfor
Member
Forum Posts: 186
Member Since:
06-10-2010
sp_UserOfflineSmall Offline

Quindy Wayx tu dici che è percepibile la differenza di suono tra una chitarra con un trasduttore rigido e la stessa chitarra con piezo coassiale anche se quest'ultimo viene schiacciato dal ponte? Lo chiedo perché conosco poco al di fuori dei magnetici (e anche lì poi...) e come vedi avevo dato un parere inesatto.

wayx said
L'impatto negativo sulla trasmissione del suono tra ponticello e tavola è assiomatico...magari meno eclatante se trattasi di trasduttore rigido (comunque influente nella qualità del suono) assai più vistoso nel caso di un cavo coassiale ovviamente non rigido...

 

 

18-02-2014
10:02 pm
walterdh
walterdh
Member
Forum Posts: 14
Member Since:
23-01-2014
sp_UserOfflineSmall Offline

wayx said
L'impatto negativo sulla trasmissione del suono tra ponticello e tavola è assiomatico...magari meno eclatante se trattasi di trasduttore rigido (comunque influente nella qualità del suono) assai più vistoso nel caso di un cavo coassiale ovviamente non rigido...

 

Grazie wayx.

Diciamo che il timore di rompere questo (mezzo) incantesimo (non gridiamo al miracolo: però questa chitarrina suona e risuona bene) introducendo un elemento tra ponticello e tavola c'è, e mi sta facendo valutare anche altre soluzioni. Ad esempio un sistema a impatto zero sui legni (e pazienza per l'estetica), quindi niente fori e modifiche, come un pickup da buca con cavo "a penzoloni". Per capirci

 

ma in materia sono poco ferrato e ho un po' il pregiudizio che un pickup magnetico abbia un suono molto elettrico e poco acustico, e che in sala prove mi dia qualche seccatura di feedback (per quei pochissimi live si tira fuori la Taylor).

Non ultima è la questione budget che è ridotto e proporzionale al valore (basso) dello strumento.

State a vedere che compro un microfono a condensatore!

Grazie a tutti, bel forum :-)

19-02-2014
8:47 am
Avatar
wayx
firenze
Membro
Forum Posts: 5273
Member Since:
01-02-2005
sp_UserOfflineSmall Offline

Il magnetico alla buca, segnatamente i modelli di recente produzione, hanno perso positivamente la caratteristica di far suonare le corde come un'elettrica e sono un compromesso valido fermo restando che non esiste un sistema di amplificazione che possa rendere giustizia al suono acustico dello strumento...son sempre più quelli che lo accoppiano ad un altro sistema sia mic interno alla cassa oppure sensori sotto al ponte.

Il male non è che fuori si invecchia, è che molti non rimangono giovani dentro.

http://www.youtube.com/user/hairyass1959

19-02-2014
8:59 am
valdex
valdex
Member
Forum Posts: 48
Member Since:
26-08-2012
sp_UserOfflineSmall Offline

Ciao a tutti!

Anch'io credo che i pick magnetici siano i più pratici. Si mettono e si levano a seconda della necessità senza fare buchi.

Il filo si fissa con lo scotch da pacchi, come faceva John Martyn...

Ne ho un paio ma sono di vecchia generazione e producono suoni non propriamente acustici.

Due domande: quali sono i migliori?

Che corde bisogna montare?

Di nuovo ciao e buona musica!

19-02-2014
9:31 am
walterdh
walterdh
Member
Forum Posts: 14
Member Since:
23-01-2014
sp_UserOfflineSmall Offline

wayx said
Il magnetico alla buca, segnatamente i modelli di recente produzione, hanno perso positivamente la caratteristica di far suonare le corde come un'elettrica e sono un compromesso valido fermo restando che non esiste un sistema di amplificazione che possa rendere giustizia al suono acustico dello strumento...son sempre più quelli che lo accoppiano ad un altro sistema sia mic interno alla cassa oppure sensori sotto al ponte.

sto vedendo qualche recensione su YouTube di alcuni pickup Shadow e LR Baggs per buca, come questo. Potrebbe essere una buona soluzione. Guitar Center negli USA vende anche un modello Seymour Duncan realizzato apposta per quel distributore: le registrazioni su YouTube sembrano rendere un buon suono. Altro pregio di questi pickup, a differenza degli UST: il preamplificatore non è obbligatorio :-)

Ps/ot: sto ascoltando i brani sul tuo SoundCloud, mi complimento per la tecnica e l'espressione. Bravo!

19-02-2014
11:31 am
Avatar
wayx
firenze
Membro
Forum Posts: 5273
Member Since:
01-02-2005
sp_UserOfflineSmall Offline

Direi che è la soluzione meno stressante sia per lo strumento sia per chi lo suona se non si hanno pretese di fedeltà acustica da puristiWink

Ps/ot: Grazie troppo buono!

walterdh said

wayx said
Il magnetico alla buca, segnatamente i modelli di recente produzione, hanno perso positivamente la caratteristica di far suonare le corde come un'elettrica e sono un compromesso valido fermo restando che non esiste un sistema di amplificazione che possa rendere giustizia al suono acustico dello strumento...son sempre più quelli che lo accoppiano ad un altro sistema sia mic interno alla cassa oppure sensori sotto al ponte.

sto vedendo qualche recensione su YouTube di alcuni pickup Shadow e LR Baggs per buca, come questo. Potrebbe essere una buona soluzione. Guitar Center negli USA vende anche un modello Seymour Duncan realizzato apposta per quel distributore: le registrazioni su YouTube sembrano rendere un buon suono. Altro pregio di questi pickup, a differenza degli UST: il preamplificatore non è obbligatorio :-)

Ps/ot: sto ascoltando i brani sul tuo SoundCloud, mi complimento per la tecnica e l'espressione. Bravo!

Il male non è che fuori si invecchia, è che molti non rimangono giovani dentro.

http://www.youtube.com/user/hairyass1959

19-02-2014
12:18 pm
Avatar
fabfor
Member
Forum Posts: 186
Member Since:
06-10-2010
sp_UserOfflineSmall Offline

Il pickup magnetico per eccellenza è questo: http://www.sunrisepickups.com/

ma come tutte le cose che riguardano la musica è praticamente impossibile dire quale sia il migliore o il peggiore... troppo legato ai gusti personali.

Ultimamente alcuni produttori molto famosi hanno iniziato a produrre magnetici molto particolari, sia perchè accoppiati ad altri sistemi di amplificazione, sia perchè utilizzano dei sistemi di costruzione che sfruttano le capacità microfoniche delle bobine.

Se un pickup è almeno discreto non serve montare corde diverse dalle solite.

valdex said
Ciao a tutti!

Anch'io credo che i pick magnetici siano i più pratici. Si mettono e si levano a seconda della necessità senza fare buchi.

Il filo si fissa con lo scotch da pacchi, come faceva John Martyn...

Ne ho un paio ma sono di vecchia generazione e producono suoni non propriamente acustici.

Due domande: quali sono i migliori?

Che corde bisogna montare?

Di nuovo ciao e buona musica!

 

19-02-2014
2:29 pm
walterdh
walterdh
Member
Forum Posts: 14
Member Since:
23-01-2014
sp_UserOfflineSmall Offline

fabfor said

Il pickup magnetico per eccellenza è questo: http://www.sunrisepickups.com/

Sul sito c'è scritto che la produzione è indietro... ho poi visto il prezzo in rete: 250 £, circa 350 Euro. Non ho alcun dubbio sulla qualità, ma siamo un po' fuori budget! :-) Grazie per la segnalazione, non li conoscevo ancora.

19-02-2014
3:23 pm
Avatar
wayx
firenze
Membro
Forum Posts: 5273
Member Since:
01-02-2005
sp_UserOfflineSmall Offline

Se può esserti d'aiuto per orientarti....

 

PICKUP MAGNETICI

Il male non è che fuori si invecchia, è che molti non rimangono giovani dentro.

http://www.youtube.com/user/hairyass1959

23-02-2014
12:39 pm
valdex
valdex
Member
Forum Posts: 48
Member Since:
26-08-2012
sp_UserOfflineSmall Offline

Vedo che, a parte il prezzo, e l'esperienza insegna che è meglio spendere al massimo delle proprie disponibilità, ci sono pickup passivi e attivi. Che differenza c'è?

Ciao

24-02-2014
9:46 am
walterdh
walterdh
Member
Forum Posts: 14
Member Since:
23-01-2014
sp_UserOfflineSmall Offline

valdex said
Vedo che, a parte il prezzo, e l'esperienza insegna che è meglio spendere al massimo delle proprie disponibilità, ci sono pickup passivi e attivi. Che differenza c'è?

Ciao

i primi sono semplici trasduttori di onde sonore (vibrazioni) in segnali elettrici che sono inviato ad un amplificatore/preamplificatore/mixer ecc.; al di là delle caratteristiche costruttive e dei materiali, il segnale non è trattato.

nei secondi è presente un sistema costituito da un preamplificatore (di solito dotato di controlli volume, toni, filtri ecc) alimentato a batteria. il segnale è amplificato (guadagno). talvolta è anche trasformato da sbilanciato a bilanciato.

i pickup ust richiedono normalmente un'amplificazione (on board o in line), quelli magnetici tipo soundhole possono essere collegati direttamente al pa 

ciao

24-02-2014
7:04 pm
Avatar
carlottah
Membro
Forum Posts: 3322
Member Since:
30-06-2003
sp_UserOfflineSmall Offline

Attenzione perchè il Sunrise oltre ad essere un pickup di vecchia progettazione (anche se ottimo) necessita di corde particolari credo non facilmente reperibili.

Daniele Bazzani
http://www.danielebazzani.com

"Dio mi perdonerà, è il suo mestiere." (Woody Allen)

25-02-2014
9:48 pm
Avatar
fabfor
Member
Forum Posts: 186
Member Since:
06-10-2010
sp_UserOfflineSmall Offline

Attenzione perchè il Sunrise oltre ad essere un pickup di vecchia progettazione (anche se ottimo) necessita di corde particolari credo non facilmente reperibili.

25-02-2014
9:50 pm
Avatar
fabfor
Member
Forum Posts: 186
Member Since:
06-10-2010
sp_UserOfflineSmall Offline

fabfor said
Attenzione perchè il Sunrise oltre ad essere un pickup di vecchia progettazione (anche se ottimo) necessita di corde particolari credo non facilmente reperibili.

Ciao Daniele,

sei sicuro? Sul sito del Sunrise questa cosa delle corde non è riportata. C'è da dire che il sito sarebbe... ehm.. migliorabile.

No permission to create posts
Forum Timezone: Europe/Rome

Most Users Ever Online: 303

Currently Online:
38 Guest(s)

Currently Browsing this Page:
1 Guest(s)

Top Posters:

gioghitàr: 6990

Dario57: 5630

pacotom: 5437

wayx: 5273

rylan131: 4521

nonny guitar: 3967

futre: 3743

Giovanni: 3477

carlottah: 3322

ric velluto: 2991

Member Stats:

Guest Posters: 4

Members: 13071

Moderators: 2

Admins: 2

Forum Stats:

Groups: 6

Forums: 20

Topics: 9709

Posts: 126878

Newest Members:

paulmartinez, kellyknight, sarataylor5

Moderators: margio: 584, moderatore:

Administrators: brandoni: 912, admin: 159