Please consider registering
guest

sp_LogInOut Log In sp_Registration Register

Register | Lost password?
Advanced Search

— Forum Scope —




— Match —





— Forum Options —





Minimum search word length is 3 characters - maximum search word length is 84 characters

No permission to create posts
sp_Feed Topic RSS sp_TopicIcon
Corde più "morbide"....esistono?
01-04-2010
9:03 am
Me&MyGuitar
Me&MyGuitar
Member
Forum Posts: 752
Member Since:
22-02-2009
sp_UserOfflineSmall Offline

Vero, infatti il titanio non è soggetto ai campi magnetici

01-04-2010
10:52 am
perrycoloso
Rimini
Member
Forum Posts: 143
Member Since:
29-03-2010
sp_UserOfflineSmall Offline

Me&MyGuitar said:Vero, infatti il titanio non è soggetto ai campi magnetici


l'altra settimana avevo amplificato il dobro e non suonavano le corde basse!

ho passato due giorni in paranoia "oddio devo cambiare il pickup"...poi mi sono reso conto che usavo delle 0.16 john  peare inBRONZO!!!!col pickup magneticoduhduh

ho fatto mezzora di meaculpa e sono andato a comprare le corde giuste...

comunque la mia modestissima esperienza mi insegna che due chitarre diverse anche se perfettamente settate anche con le stesse corde in una possiamo trovarle più dure nell'altra più morbide...forse la tensione ideale dipende oltre che dal personale modo di suonare anche dallo strumento...no?

01-04-2010
12:35 pm
pantarai
Agrigento
Member
Forum Posts: 64
Member Since:
24-03-2010
sp_UserOfflineSmall Offline

@Me&MyGuitar

Eh ma dove si trovano queste Rohrbacher? Reading

----------------------------------------------------------------------------------------

perrycoloso said:

comunque la mia modestissima esperienza mi insegna che due chitarre diverse anche se perfettamente settate anche con le stesse corde in una possiamo trovarle più dure nell'altra più morbide...forse la tensione ideale dipende oltre che dal personale modo di suonare anche dallo strumento...no?


Certamente... se ad esempio avrà una scala più corta, è normale che le corde abbiano meno tensione r quindi più morbidezza. Wink

01-04-2010
2:47 pm
perrycoloso
Rimini
Member
Forum Posts: 143
Member Since:
29-03-2010
sp_UserOfflineSmall Offline

pantarai said:

@Me&MyGuitar

Eh ma dove si trovano queste Rohrbacher? Reading

----------------------------------------------------------------------------------------

perrycoloso said:

comunque la mia modestissima esperienza mi insegna che due chitarre diverse anche se perfettamente settate anche con le stesse corde in una possiamo trovarle più dure nell'altra più morbide...forse la tensione ideale dipende oltre che dal personale modo di suonare anche dallo strumento...no?


scala...non vorrei dire eresie ma era uguale...sempre che per scala intendiamo la stessa cosa...ossia la complessiva lunghezza tra selletta e nut...detta a grandi linee...duh

secondo me è un discorso legato anche al manico all'action ecc...

Certamente... se ad esempio avrà una scala più corta, è normale che le corde abbiano meno tensione r quindi più morbidezza. Wink


01-04-2010
3:05 pm
pantarai
Agrigento
Member
Forum Posts: 64
Member Since:
24-03-2010
sp_UserOfflineSmall Offline

Si...per scala si intende proprio la distanza tra capotasto e ponte quindi più corta è, e meno tensione occorrerà per raggiungere l'accordatura.

Poi ovvio che l'action e il truss rod sono fondamentali ma partiamo dal presupposto di una medesima regolazione di entrambi Wink

01-04-2010
3:29 pm
perrycoloso
Rimini
Member
Forum Posts: 143
Member Since:
29-03-2010
sp_UserOfflineSmall Offline

pantarai said:

Si...per scala si intende proprio la distanza tra capotasto e ponte quindi più corta è, e meno tensione occorrerà per raggiungere l'accordatura.

Poi ovvio che l'action e il truss rod sono fondamentali ma partiamo dal presupposto di una medesima regolazione di entrambi Wink


si in effetti parlarne così senza gli strumenti sotto è un po' impossibile, si va per linee generali.guarda caso esco ora a comprar le corde per la session di lunedi di pasqua!...e sono di fronte al dillemma mio personalissimo 0.11 o 0.12???

01-04-2010
3:36 pm
Mark Skywalker
Membro
Forum Posts: 2593
Member Since:
07-05-2004
sp_UserOfflineSmall Offline

Se non sei abituato vai con le 011...certo che se devi suonare in una session le 012 avrebbero maggior impatto sonoro senza dover spingerci molto, tutti i musicisti che conosco che sono per lo piu' irlandesi e scozzesi usano le medie 013..io uso le 012 poiche' mi trovo meglio (anche se ho suonato con le 013 per almeno 3 anni), prova e 012, al massimo torni indietro...ma bisogna avere pazienza e abituarsi.

"Before you play two notes learn how to play one note - and don't play one note unless you've got a reason to play it." - Mark Hollis

01-04-2010
3:43 pm
perrycoloso
Rimini
Member
Forum Posts: 143
Member Since:
29-03-2010
sp_UserOfflineSmall Offline

Mark Skywalker said:

Se non sei abituato vai con le 011...certo che se devi suonare in una session le 012 avrebbero maggior impatto sonoro senza dover spingerci molto, tutti i musicisti che conosco che sono per lo piu' irlandesi e scozzesi usano le medie 013..io uso le 012 poiche' mi trovo meglio (anche se ho suonato con le 013 per almeno 3 anni), prova e 012, al massimo torni indietro...ma bisogna avere pazienza e abituarsi.


ho preso infatti  le 011!!!

ahah non è una session live è una registrazione...vediamo che viene fuori..sono in arrivo comunque ordinate tre belle mute di martin phosphoro bronze 0.12...e ora mi tocca abituarmi!

01-04-2010
4:01 pm
Mark Skywalker
Membro
Forum Posts: 2593
Member Since:
07-05-2004
sp_UserOfflineSmall Offline

Allora se e' di registrazione vai con le 011, non sia mai che non riesci a trovarti con le 012 e non registriSmile, allora in bocca al lupo per la recording session

"Before you play two notes learn how to play one note - and don't play one note unless you've got a reason to play it." - Mark Hollis

01-04-2010
5:33 pm
pantarai
Agrigento
Member
Forum Posts: 64
Member Since:
24-03-2010
sp_UserOfflineSmall Offline

andyfolk said:

Ci sono anche le Newtone(ottime)


Le Newtone risultano "morbide" rispetta ad altre?

01-04-2010
5:38 pm
Me&MyGuitar
Me&MyGuitar
Member
Forum Posts: 752
Member Since:
22-02-2009
sp_UserOfflineSmall Offline

pantarai said:

andyfolk said:

Ci sono anche le Newtone(ottime)


Le Newtone risultano "morbide" rispetta ad altre?


AAAhhh, prima ho scritto una cazzata, ho scritto Cleartone ed invece parlavo delle Newtone.Ho smontato John Pearse ed ho montato newtone; sono più dure, bel suono ma da nuove troppo sferraglianti per i miei gusti. Ho deciso: John Pearse bluegrass gauge forever on my Martin.

01-04-2010
5:42 pm
pantarai
Agrigento
Member
Forum Posts: 64
Member Since:
24-03-2010
sp_UserOfflineSmall Offline

Me&MyGuitar said:

pantarai said:

andyfolk said:

Ci sono anche le Newtone(ottime)


Le Newtone risultano "morbide" rispetta ad altre?


AAAhhh, prima ho scritto una cazzata, ho scritto Cleartone ed invece parlavo delle Newtone.Ho smontato John Pearse ed ho montato newtone; sono più dure, bel suono ma da nuove troppo sferraglianti per i miei gusti. Ho deciso: John Pearse bluegrass gauge forever on my Martin.


ahaha..... allora escludiamo le newtone per ora Gaah

01-04-2010
5:49 pm
Me&MyGuitar
Me&MyGuitar
Member
Forum Posts: 752
Member Since:
22-02-2009
sp_UserOfflineSmall Offline

Qui ----> http://www.mcdonaldstrings.com/stringxxiii.html

c'è un calcolatore che dà una buona idea delle diverse tensioni cui sono sottposte le nostre bimbe a seconda delle misure delle corde, dell'intonazione (una 6^ 0.56 abbassata a RE cala la tensione di 3 Kg!) e del diapason della chitarra, molto interessante fare variazioni e confrontare.

01-04-2010
6:54 pm
pantarai
Agrigento
Member
Forum Posts: 64
Member Since:
24-03-2010
sp_UserOfflineSmall Offline

Me&MyGuitar said:

Qui ----> http://www.mcdonaldstrings.com.....xxiii.html

c'è un calcolatore che dà una buona idea delle diverse tensioni cui sono sottposte le nostre bimbe a seconda delle misure delle corde, dell'intonazione (una 6^ 0.56 abbassata a RE cala la tensione di 3 Kg!) e del diapason della chitarra, molto interessante fare variazioni e confrontare.


Interessante....Wink

02-04-2010
10:38 am
luapnea
Italia
Member
Forum Posts: 434
Member Since:
14-06-2009
sp_UserOfflineSmall Offline

ora hai tutte le indicazioni che ti servono....

Avrai lettoReading l'articolo come sempre interessante di Bazzani  in Home page, dove parla della durezza della chitarra, concludendo che ciò dipende  dal setup!

Conclude giustamente,  che spesso è solo una questione di abitudine e come sia necessario suonare e suonare!

Personalmente molto soggettivamente, dalla mia esperienza nell'utilizzo di varie corde e calibri ho notato sulla durezza della corda a parità di effettivo spessore, delle differenze comunque non eclatanti (tranne che per quelle rivestite in seta,  che morbide sono, ma  dopo essere state messe in tensione per un paio di giorni diventano afone).

Come sai il diapson a rigor di logica più è lungo e più influisce sulla risposta in tensione della chitarra,  ma secondo alcuni la scala corta non è ottimale, sia per l'eccessivo calo di tensione e quindi di risposta sonora che ne deriva con l'utilizzo di accordature calanti, sia per la perdita di alcune frequenze che solo quelle a diapason normale 25.5 restituirebbero(e qui mi fido dell'opinione di valenti chitarristi).

Eppure ci sono chitarre di liuteria(Fay)  col diapason corto a 25' che vengono suonate   quasi esclusivamente in DAGDAD senza problemi di eccessivo sferragliamento dovuto al calo di tensioneFrown, la spiegazione fornita su durezza e valore delle corde sarebbe questa:

- se la chitarra è una gran chitarra,  costruita bene, suonerà generalmente bene con tutte(con quelle fatte bene) le corde e la preferenza personale sarà dovuta al ph/ br, piuttosto che il BR  o viceversa, dopo aver stabilito quale sia la scalatura ottimale.

- Se la chitarra è una gran chitarra la durezza della corda non sarà un fattore negativo avvertibile,  in quanto a quanto pare,   c' entra molto la tecnica di costruzione e i calcoli statico dinamici  progettuali relativi all'assemblaggio del top in riferimento all'ancoraggio dello stesso alle restanti parti dello strumento:  che è appunto prerogativa ad appannaggio di bravi liutai non solo stranieri ma anche italiani.

Lo strumento si assesta  e l'elasticità del top  si stabilizza senza diventare tensione eccessiva!

Solitamente questi liutai,  ti indicano una "scalatura" specifica non una marca specifica ad es 011-052, piuttosto che 012 053!

Per la restante parte delle ottime chitarre di   produzione  semi industriale è importante la regolazione del set up fatta a posteriori da un buon liutaio!

ma una gran chitarra rimane sempre una gran chitarraCool

03-04-2010
1:26 am
andyfolk
Milano
Member
Forum Posts: 281
Member Since:
07-09-2005
sp_UserOfflineSmall Offline

Secondo me le Cleartone sono piuttosto dure mentre le Newtone meno, però se vuoi ci sono delle Newtone Ph.Br a bassa tensione.

12-16-20-28-38-51.

Queste sembrano sotto le dita quasi delle 011.

andrea

03-04-2010
11:38 am
Avatar
degre
Member
Forum Posts: 657
Member Since:
02-01-2006
sp_UserOfflineSmall Offline

Beh in pratica sono quasi delle 0.11 Smile

Non mi pare una scalatura molto sensata.

Le Cleartone fanno 12-16-25-33-43-53

Martin SP       12-16-25-32-42-54

Mi sembrano più logiche senò perdi troppo sui bassi.Piuttosto che quella scalatura ibrida allora prendi direttamente le 0.11 se le 0.12 son troppo dure.Io non sono favorevole alle "vacche pezzate"Smile

01-05-2010
8:15 pm
Avatar
degre
Member
Forum Posts: 657
Member Since:
02-01-2006
sp_UserOfflineSmall Offline

Approfitto di questo topic per un quesito un po' banale ma neanche troppo:come vi comportate con le chitarre che usate di meno?

Intendo chiedere se allentate la tensione delle corde oppure le lasciate sempre "ready".

Io le ho sempre lasciate tese senza riscontrare grossi problemi però...vorrei un parere più tecnico.

01-05-2010
8:51 pm
luapnea
Italia
Member
Forum Posts: 434
Member Since:
14-06-2009
sp_UserOfflineSmall Offline

dipende cosa vuoi dire quando dici che non le usi per molto tempo.

tenerle lente lente(poi quanto lente..  un tono ? 1/2 tono?) per molto tempo ha lo stesso effetto, però contrario sul manico.

forse una via di mezzo sarebbe l'optimum, appunto direiCool 1/2 TONO sotto.

11-06-2018
2:34 pm
elbeppo92
New Member
Forum Posts: 2
Member Since:
11-06-2018
sp_UserOfflineSmall Offline

salve a tutti.sono nuovo del forum,suono con una acustica eko next 018 ma a causa di diversi problemi (su tutti il fatto che ci sn periodi che non posso suonare x impegni e poi il fatto che soffro di problemi dermatologici alle dita come eccessivo sudore e lacerazioni) vorrei delle corde morbide... so che la morbidezza va in base alla scalatura ( e infatti mondo delle 010), ma quale marca mi garantisce maggiore morbidezza di corde? sono indeciso tra 3 corde che a detta di molti sono tra le piu morbide ossia DR RARE, JOHN PEARSE e ERNIE BALL

No permission to create posts
Forum Timezone: Europe/Rome

Most Users Ever Online: 303

Currently Online:
23 Guest(s)

Currently Browsing this Page:
1 Guest(s)

Top Posters:

gioghitàr: 6990

Dario57: 5630

pacotom: 5437

wayx: 5272

rylan131: 4521

nonny guitar: 3967

futre: 3743

Giovanni: 3477

carlottah: 3322

ric velluto: 2991

Member Stats:

Guest Posters: 4

Members: 12987

Moderators: 2

Admins: 2

Forum Stats:

Groups: 6

Forums: 20

Topics: 9682

Posts: 126824

Newest Members:

bantycally, fg350, william27

Moderators: margio: 584, moderatore:

Administrators: brandoni: 912, admin: 159