Please consider registering
guest

sp_LogInOut Log In sp_Registration Register

Register | Lost password?
Advanced Search

— Forum Scope —




— Match —





— Forum Options —





Minimum search word length is 3 characters - maximum search word length is 84 characters

No permission to create posts
sp_Feed Topic RSS sp_TopicIcon
FINGER WC NET
05-11-2013
1:39 am
FINGER WC NET
Ospite

VISTO CHE C'E' QUALCUNO DI NOSTRA CONOSCENZA CHE SI DIVERTE A FARE STATISTICHE DI QUANTI MILIONI DI VISUALIZZAZIONI HA RAGGIUNTO IL SUO CANALE SU YOU TUBE...

VORREI SEMPLICEMENTE SAPERE, E VORREI CHE NE DESSE UN SEMPLICE SEGNALE SU QUESTO FORUM, QUANTI SONO GLI ITALIANI APPASSIONATI DI CHITARRA FINGERPICKING CHE HANNO COMPRATO IL LIBRO DI STEFAN GROSSMAN, COUNTRY BLUES GUITAR...

VORREI SAPERE SEMPLICEMENTE SE C'E' QUALCUNO IN GRADO DI RENDERSI CONTO, COME IO SONO RIUSCITO A FARE DOPO QUALCHE SETTIMANA DAL MOMENTO DELL'ACQUISTO, DEL VALORE DI QUESTA OPERA PER IL MONDO DELLA CHITARRA...

AVETE CAPITO BENE... IL VALORE DI QUESTA OPERA PER IL MONDO DELLA CHITARRA...

CI SONO LE TRASCRIZIONI DEI PEZZI DI BLIND BLAKE, BLIND BOY FULLER, ARTHUR PETTIS, SOLO PER CITARNE ALCUNI...

C'E' QUALCUNO CHE HA ACQUISTATO QUESTA PUBBLICAZIONE???

C'E' QUALCUNO CHE È IN GRADO DI APPREZZARNE IL VALORE???

FACCIAMO UNA STATISTICA SU QUESTO FORUM...

05-11-2013
9:25 am
Avatar
FingerCris
Friuli
Member
Forum Posts: 159
Member Since:
07-12-2009
sp_UserOfflineSmall Offline

Non c'è bisogno di urlare ;o)

 

Io l'ho messa nella mia wish list. Appena mi avanzano quei 30 euri lo acquisterò. Non so quando potrò dedicarmici, ma andrà a rimpinguare la mia collezione di pubblicazioni imperdibili, che non ho tempo di studiare. Tra queste c'è già un Grossman d'annata ricco di trascrizioni di Rev.Gary Davis, John Hurt e altri. Diciamo che assieme agli altri libri sarà un investimento per la mia pensione... se ci arrivo vivo.

 

Ciao, Cristiano

Life requires square shoulders, but I'd rather prefer the round ones of a J45

05-11-2013
1:22 pm
mmas
New Member
Forum Posts: 1
Member Since:
11-02-2011
sp_UserOfflineSmall Offline

L'ho preso qualche giorno fa e mi deve ancora arrivare, spero non sia troppo complicato per il poco tempo che ho a disposizione e spero anche che ci sia dentro un po' di bottleneck. Preso

05-11-2013
5:11 pm
akoustikor
Member
Forum Posts: 40
Member Since:
20-06-2012
sp_UserOfflineSmall Offline

Presente! L'ho aquistato l'altra settimana allo stand FP.net a Guitars & Beyond a Novegro. Sulla mia capacità di apprezzarne il valore non sarei pronto a scommettere (tra l'altro da quando l'ho preso..., un impegno via l'altro e il tempo da dedicarci è stato pochissimo: ho passato giusto un paio di mezz'ore sui primi due pezzi). Non nutro però alcun dubbio sull'attrazione che certi argomenti suscitano in me: tratta di una cultura, di un'epoca, di una musica, di un mondo che mi affascina da sempre.

 

Ciao

06-11-2013
11:51 pm
luapnea
Italia
Member
Forum Posts: 434
Member Since:
13-06-2009
sp_UserOfflineSmall Offline

dico la mia...

a me quel tipo di musica...semplicemente non piace - Probabilmente quel testo è stato importante per quel genere e per chi ci si ritrova nel suonarloLaugh

Credo che il testo di  Maurizio Angeletti "American guitar" , uno studio sulla chitarra acustica americana contemporanea, tra l'altro con le trascrizioni che riporta, sia stato fondamentale per lo sviluppo moderno della chitarra acustica. 

08-11-2013
11:06 am
margio
Moderatore
Forum Posts: 584
Member Since:
08-07-2004
sp_UserOfflineSmall Offline

Di solito evito di intervenire su opere a cui ho collaborato, per ovvi motivi. Ma per una volta infrango volentieri al mia regola, sia perché mi piace 'l'infervoro' Ric al di là di ogni polemica, quanto per sottolineare un aspetto di questo libro che è passato un po' in secondo piano.

La cosa che mi sembra più interessante, a prescindere dal lavoro di trascrizione di Stefan che è formidabile, è il contenuto del CD allegato. Non sono brani risuonati, ma le registrazioni originali d'epoca degli autori. Un lavoro di ricerca e documentazione eccezionale che è un valore aggiunto all'opera.

Mario

08-11-2013
1:26 pm
Avatar
FingerCris
Friuli
Member
Forum Posts: 159
Member Since:
07-12-2009
sp_UserOfflineSmall Offline

Al di là del conflitto di interessi che tu peraltro hai annunciato (caso unico in Italia ;oP) hai fatto bene a puntualizzare l'aspetto "Registrazioni originali". Al di là che possano essere più o meno apprezzate per il loro valore in se, hanno una particolare importanza sia come testimonianza, sia come base di partenza per un approccio ascolto/imparo.

Grazie Mario

 

Cristiano

Life requires square shoulders, but I'd rather prefer the round ones of a J45

08-11-2013
3:01 pm
baccoidp
Member
Forum Posts: 41
Member Since:
03-12-2009
sp_UserOfflineSmall Offline

No no ma siete tutti bravi... mi avete fatto venire voglia di comprarlo.

Il mio conto in banca ringrazia!!

Cool

08-11-2013
5:27 pm
carlo
Member
Forum Posts: 21
Member Since:
30-04-2012
sp_UserOfflineSmall Offline

Incuriosito dai vostri giudizi ho ordinato il libro di Grossman.

Ma altrettanta curiosità ha suscitato in me quello di Maurizio Angeletti "American guitar" di cui non conoscevo l'esistenza. Ho letto che è un libro degli anni 80 e quindi non più pubblicato. Qualcuno ha idea se e dove eventualmente reperirlo?

Grazie e saluti.

 

08-11-2013
6:56 pm
luapnea
Italia
Member
Forum Posts: 434
Member Since:
13-06-2009
sp_UserOfflineSmall Offline

carlo said
Incuriosito dai vostri giudizi ho ordinato il libro di Grossman.

Ma altrettanta curiosità ha suscitato in me quello di Maurizio Angeletti "American guitar" di cui non conoscevo l'esistenza. Ho letto che è un libro degli anni 80 e quindi non più pubblicato. Qualcuno ha idea se e dove eventualmente reperirlo?

Grazie e saluti.

 

posso solo dirti che la casa editrice è la Gammalibri. Qui trovi anche le trascrizioni di alcuni brani, scritte "a mano" dagli autori . Particolari sono quelle scritte da Robbie Basho o da De Grassi. Angeletti che è anche un bravo chitarrista si ha "scriroppato" molti dei brani e li ha trascritti  in tablatura, immagino con grande e immensa fatica.

Praticamente qui si legge l'evoluzione della chitarra acustica moderna dal "folk e traditional" in poi.

Si parte dall'innovatore J. Fahey, passando per i vari Degrassi , Hedges, kottke, Ackerman, tutti giovanissimi e agli esordi.

Molto bella la definizione di Basho circa "l'astro nascente" Hedges : "...un giovane chitarrista M.H. ci fa vergognare tutti quanti. Egli suona puro ritmo e pura essenza".

Alcuni di questi giovani talenti adesso hanno smesso di suonare per i più svariati motivi, uno fra tutti Daniel Hecth(problemi motori a un braccio) e il suo unico lavoro "Willow" è utt'ora uno dei più bei album di chitarra acustica moderna e contemporanea mai usciti.

Se riesci a trovare il libro senz'altro ti piaceràLaugh

 

08-11-2013
8:55 pm
brandoni
Amministratore
Forum Posts: 912
Member Since:
06-10-2009
sp_UserOfflineSmall Offline

Anch'io vittima del conflitto d'interessi scrivo solo per "dovere" di cronaca.

Per fare questo libro ci abbiamo messo quasi 2 anni di lavoro.

Le traduzioni in italiano delle monografie dei vari musicisti, il CD con 2 ore di musica originale e le TAB riscritte 2 volte poiché  Stefan, avendo visto il sistema dei libri di Classica,  ha voluto rifatti gli spartiti in quel modo, hanno fatto di questo libro una delle opere più faticose della nostra produzione.  Grazie a chi ha apprezzato questa fatica e a chi ha contribuito a realizzarla.

 

 

 

 

Reno Brandoni

13-11-2013
1:33 pm
carlo
Member
Forum Posts: 21
Member Since:
30-04-2012
sp_UserOfflineSmall Offline

Salve,

prima di acquistare il libro chiedo gentilmente a chi lo possiede già, qual'è secondo voi il livello di complessità delle tablature. Occorre essere chitarristi fingerstyle esperti oppure un livello medio è sufficiente? Purtroppo questa informazione a parte alcune lodevoli eccezioni (es. Bazzani), spesso manca nelle pubblicazioni e ci si accorge solo dopo l'acquisto che i brani non sono affrontabili dal livello a cui ci si trova.

Grazie.

Carlo

 

13-11-2013
4:43 pm
FINGER WC NET
Ospite

Le trascrizioni sono molto chiare e a caratteri grandi... Per farti un idea del livello, ascolta Jivin Woman Blues di Blind Boy Fuller, Hey Hey Daddy Blues di Blind Blake, Good Boy Blues di Arthur Pettis e Mississippi River di Big Bill Broonzy...

A mio avviso sono i brani più belli...

Ciao bello

14-11-2013
10:07 pm
Avatar
brucelucio
Member
Forum Posts: 122
Member Since:
25-04-2010
sp_UserOfflineSmall Offline

Sono dei brani molto carini ed orecchiabili, specie i pezzi di Norman Blake e di Fuller, o di Skip James, insieme a R. Johnson i miei preferiti, peraltro, ma, visto l' epoca in cui sono stati composti, beh, direi anche molto datati. Voglio dire: piacevole da ascoltare (su Youtube ce ne sono in gran quantita'...W Youtube, ancora!), ma in quanto ad impararli ripeto che, a mio avviso ovviamente, lasciano il tempo che trovano. Intendo con questo che e' molto piu' proficuo ed appagante imparare o approfondire la "tecnica" rivolgendosi altrove, vedi Chet Atkins e seguenti fino a Tommy, passando naturalmente per lo stesso Merle Travis.

Per quel che mi riguarda possiedo gia' un sacco di libri id S. Grossman (ne avra' scritti, che so, un...centinaio?!?), ivi compreso il ben noto libretto sul Blues, edito all' inizio degli ottanta, con tanto di piccole monografie dei soliti nomi del Gotha del Delta Blues (e del solito Reverendo), degli inizi.
Detto questo, personalmente non trovo la necessita' di allargare la mia biblioteca con un altro esempalare, anche se di lusso.
Per quanto riguarda "American Guitar", di cui si discuteva prima, beh, devo dire che anche quel libro ho reperito a suo tempo. Molto tempo fa...e devo dire che, anche se M.Angeletti ha svolto un lavoro egregio sotto tutti i punti di vista, beh, sono ben contento di non aver mai voluto approfondire l' argomento cercando di imparare qualcuno dei vari brani sotto tablatura, a corredo dei vari autori descritti, la maggior parte pionieri della cosiddetta New Age, tra cui lo stesso Ackerman, tra gli altri...
Perche' contento?!? Semplice: perche'adesso, dopo tanti anni, ho la possibilita' di vededrli eseguiti dagli autori stessi (maaaaaaaaaaaagico Youtube, eheheh, altro che maledetto!) e...beh, mmm...la verita'? AHHH-hung...noia mortale, anche piu' del Delta o Piedmont blues che qualcuno sembra amare cosi' tanto...
Tra l' altro, quel tipo di musica per chitarra e' pieno di accordature aperte, per le quali io nutro una vera e propria idiosincrasia...Troppa anarchia in questo senso non mi va ed anche se prendo atto del fatto che cio' ha creato dei pezzi bellissimi (vedi Michael Hedges ecc.), non posso fare a meno di amare e preferire la rassicurante ed accademicamente consolidata accordatura standard).

Piuttosto: ho richiesto su un sito italico ben fornito di materiale americano, di Happy Truman ecc., i due video di Norman Blake, uno dei piu'eccelsi Flat-picker (anche finger, etc, etc.) del genere country e old time in rifacimento personale, corredato dai vari spartiti dei pezzi ivi suonati e spiegati e, beh, quello si che e' un materiale chitarristico di tutto rispetto.
Cribbio...se tutto va bene ne avro'da studiare per anni.
Poi passero ' a Tony Rice ed allora si che se ne vedranno delle belle...suono Dreadnought adamantino, accompagnamento non monotono, uso del plettro tale da dare l' impressione di suonare con 5 dita...insomma, tecnica invidiabile e mai superata, ne' eguagliata.

Ovvio: studio mai pedissequo, mai imitativo, mai fine a se
stesso.
Mai eguagliare o clonare. Imparare tutto ma dare sempre l' impressione di aver acquisito uno stile unico e personale. Strettamente personale.
I copioni? Meglio l' originale, il resto non serve.-

16-11-2013
9:32 pm
brandoni
Amministratore
Forum Posts: 912
Member Since:
06-10-2009
sp_UserOfflineSmall Offline

Caro Brucelucio,

avrei mille e una obiezione sul tuo post. Credo tu stia facendo un po' di confusione. Accomunare Skip James a Norman Blake mi sembra un imperdonabile errore. Così come suggerire Chet Atkins e Tommy Emmanuel passando da Merle Travis mi sembra un po' azzardato. 

 

Reno Brandoni

16-11-2013
10:38 pm
Avatar
brucelucio
Member
Forum Posts: 122
Member Since:
25-04-2010
sp_UserOfflineSmall Offline

Ehm...mi rendo conto che avrei dovuto ricorrere ad un "errata corrige", quando mi sono accorto di aver commesso qualche errore, bada bene, solo di distrazione :-) -.
Caro Reno, abbiamo quasi la stessa eta' e mi interesso di chitarra, anche se amatorialmente, da un periodo di tempo di poco inferiore al tuo...beh, ti sembra che io possa aver fatto confusione apposta?!?
Eppure mi sembra di aver scritto mille volte di aver speso miliardi per le pubblicazioni chitarristiche del nostro paese e non...
Cio' e' dovuto pure al fatto che su questo forum non vi e' data la possibilita' di correggere, tranne il preview, una volta mandato il post.
Mi sono scocciato di correggere, alla fine, perche' penso si intuisse che all' inizio intendevo scrivere "Blind Blake".

Norman Blake, va bene invece alla fine, quando parlo di Flat-picking. Il lapsus e' evidente.
Anzi, a Skip James, Blind Blake e Robert Johnson ci aggiungo anche Big Bil Broonzy, tra i miei preferiti, visto che ci siamo :-)
Merle Travis l' ho citato perche' e' un anello di congiunzione tra l' eccelso Chet e l' inarrivabile Tommy, Vedi il damping usato da Tommy. Quello deriva da Merle, mentre il fatto di usare tutte le dita della destra, invece del solo indice e pollice, deriva da Chet.
Il resto lo sa solo lui da dove viene.

 

16-11-2013
10:52 pm
Avatar
brucelucio
Member
Forum Posts: 122
Member Since:
25-04-2010
sp_UserOfflineSmall Offline

Errata corrige:-

"Blind Blake e di Fuller -"  al posto di    "Norman Blake e di Fuller -"

"Happy Traum"             al posto di    "Happy Truman"

16-11-2013
11:03 pm
Avatar
brucelucio
Member
Forum Posts: 122
Member Since:
25-04-2010
sp_UserOfflineSmall Offline

..ovvio comunque che se fosse data la possibilita' di acquistarlo contrassegno, lo prenderei subito, visto che e' senz' altro l' opera piu' moderna e recente edita sull' argomento. Ma devo declinare purtroppo se e' possibile farlo solo con pagamenti on-line o anticipati.

17-11-2013
9:51 am
brandoni
Amministratore
Forum Posts: 912
Member Since:
06-10-2009
sp_UserOfflineSmall Offline

Il mio intervento non aveva come scopo di convincerti a comprare una copia del manuale, l'intenzione era ben altra…

In molte cose la penso come te e dopo 40 anni la musica "per chitarra" un po' mi ha stancato. L'unica cosa che non mi annoia ancora è il riascoltare i vecchi bluesman e le loro "gracchianti" esecuzioni. Per cui cerco sempre di stimolare l'attenzione verso i "maestri" piuttosto che verso i contemporanei. I libri di Grossman sono sempre stato un riferimento per la conoscenza e la divulgazione che da molti viene ignorata. I libri di Stefan sono importanti non tanto per la qualità delle trascrizioni, alcune volte eccessivamente lacunose (ma questo è un altro argomento che ha i suoi perché), quanto per le fonti, la storia, la ricerca. Conosco bene anche Happy, che è una persona deliziosa e competente, la sua produzione è piena di cose interessanti ma vi garantisco che sul blues la conoscenza di Grossman è imbattibile e il suo archivio, infinito.

Per quanto concerne la possibilità di modificare i post, tale opzione è stata tolta per evitare che si rispondesse a un post e lo si ritrovasse modificato non permettendo così ai lettori di seguire il filo del discorso, è molto meglio una errata corrige che invece lascia intatta tutta la cronologia dei messaggi.

Dimenticavo, il post è modificabile fin quando non riceve una risposta.

 

Reno Brandoni

17-11-2013
11:49 am
Avatar
brucelucio
Member
Forum Posts: 122
Member Since:
25-04-2010
sp_UserOfflineSmall Offline

Ciao Reno,

figurati...mai pensata una cosa del genere...

Mi e' venuto il desiderio di comprare il libro perche' cliccando sulla copertina ho visto che e' davvero completo e ben fatto e il numero dei pezzi presentati e' davvero di tutti rispetto. Sommando poi questi al Cd che li contiene, beh, direi che il prezzo e' quantomeno irrisorio :-)
Chissa' se e' possibile reperirlo su Ibs; li' e' contemplato anche il pagamento in contrassegno e del resto a suo tempo ho acuistato cosi' anche il manuale di Flat-picking di Roberto dalla Vecchia.

La cosa che piu' mi interessa riguarda comunque la lettura delle monografie sugli eroi del Delta, finalmente in italiano.
Ho reperito qualcosa a suo tempo, in merito a cio', sul web o tramite file-sharing, ma i testi erano in iglese, quindi...ben venga!
So benissimo chi e' Stefan Grossman :-) .
Oltre ad aver letto di lui sul tuo libro del 1981, beh, di quell' anno ho anche il suo "Manuale del blues", forse uno dei primi ad esser stato pubblicato da noi; opera, appunto, sui maggior rappresentanti del Delta, molti dei quali, se non tutti, compresi anche nel lavoro attuale in essere.

E...caro Reno, per farti capire che non scherzo in quanto a "cultura libraria" sul blues :-) ti diro' che possiedo anche un...rifacimento "pari pari", in parte, di questo vetusto manuale di Stefan. Si tratta del "Manuale di Chitarra Blues", sempre edito dalla Antrhopos, come il precedente, nel 1987, curato da Paolo Somigli, comprendente anche pezzi tratti da un altro manuale sul blues del 1983, sempre della Antrhopos, anzi un "Quaderno di chitarra", ovvero "Suonare & Cantare il Blues".
Perche' "pari pari"? Beh, perche' il titolo del brano di Blind Boy Fuller e' trascritto con lo stesso errore, cioe' "Picollo Rag", invece di "Piccolo Rag".
.
Ahahah, non ho mai sentito un brano di Blues che si chiama "Picollo" :-)
Per finire, tramite prog, appunto, di file sharing, e-Mule nello specifico, nel tempo, ho scaricato infiniti libri di chitarra, tra cui tantissimi di Stefan :-) .

Last ma non Least :-) se qualcuno desidera dare una sbirciatina al primo Manuale del Blues pubblicato in Italia, di cui si parlava prima, quello di Stefan, beh, di seguito c' e' il link ad una parte di esso in pdf

http://jdm61.weebly.com/uploads/1/0/1/4/....._parte.pdf

Buona domenica, Reno e...
chiedo scusa per la mia prolissita', di cui si lamentava tempo fa Ric Rosucci, ma questa e' una mia caratteristica, che mi caratterizza il carattere...

No permission to create posts
Forum Timezone: Europe/Rome

Most Users Ever Online: 303

Currently Online:
19 Guest(s)

Currently Browsing this Page:
1 Guest(s)

Top Posters:

gioghitàr: 6990

Dario57: 5630

pacotom: 5437

wayx: 5271

rylan131: 4521

nonny guitar: 3965

futre: 3743

Giovanni: 3477

carlottah: 3322

ric velluto: 2991

Member Stats:

Guest Posters: 4

Members: 12967

Moderators: 2

Admins: 2

Forum Stats:

Groups: 6

Forums: 20

Topics: 9675

Posts: 126800

Newest Members:

guitarsocialweb, jensenbreck, konrad

Moderators: margio: 584, moderatore:

Administrators: brandoni: 912, admin: 159