Please consider registering
guest

sp_LogInOut Log In sp_Registration Register

Register | Lost password?
Advanced Search

— Forum Scope —




— Match —





— Forum Options —





Minimum search word length is 3 characters - maximum search word length is 84 characters

sp_Feed Topic RSS sp_TopicIcon
Conoscete questo mostro?
21-11-2012
9:18 am
tonello65
Member
Forum Posts: 64
Member Since:
30-12-2010
sp_UserOfflineSmall Offline

Non so se qualcuno di voi lo ha mai ascoltato...

Personalmente quando mi sono imbattuto in alcuni suoi video , sono rimasto entusiasta.

Le dita danzano sulla tastiera appoggiandosi delicatamente senza calzare, agevolando quindi la velocità di esecuzione.

 A parte questo pezzo che evidenzia soprattutto la tecnica, altre sue composizioni o arrangiamenti, denotano anche un talento

interpretativo non indifferente.

Vi consiglio di visitare anche il suo sito, dove sono disponibili tabs gratuiti

 

21-11-2012
11:46 am
Avatar
Luciano PD
Padova
Member
Forum Posts: 304
Member Since:
04-02-2011
sp_UserOfflineSmall Offline

Big eyes

 

Sono ancora a bocca aperta....hai ragione, le sue dita sfiorano appena le corde...ufff, e chi ci arriva a metà di quel livello?

May you stay, forever Young

21-11-2012
5:36 pm
FingerSys
e la cavèja
Member
Forum Posts: 15
Member Since:
28-08-2012
sp_UserOfflineSmall Offline

miii sembra in playbackSurprised , ma che action ha???  0,000000000001 mm?!?!?!

21-11-2012
5:42 pm
Avatar
wayx
firenze
Membro
Forum Posts: 5271
Member Since:
01-02-2005
sp_UserOfflineSmall Offline

Io ho il suo CD in macchina che gira in loop da 1 anno...e non mi stanca

Tra i pochi che suona in alternative tunings e..non sembra...e questo è grandissimo pregio ai miei orecchi.

Il male non è che fuori si invecchia, è che molti non rimangono giovani dentro.

http://www.youtube.com/user/hairyass1959

21-11-2012
6:21 pm
Me&MyGuitar
Me&MyGuitar
Member
Forum Posts: 752
Member Since:
22-02-2009
sp_UserOfflineSmall Offline

ehh il mitico Tallstrom è davvero un grande; studiai la sua versione di Freight Train, una delle più accattivanti, c'ero quasi riuscito....poi anche la sua versione di A Whiter Shade OF pale, quella invece l'ho sgamata...Wink

13-06-2013
12:26 am
nevernow
Member
Forum Posts: 38
Member Since:
02-06-2013
sp_UserOfflineSmall Offline

IL THUMB PICK MI PERSEGUITA! Comunque dopo aver visto questo, mi do alla Fishing

14-06-2013
8:11 pm
Avatar
brucelucio
Member
Forum Posts: 122
Member Since:
25-04-2010
sp_UserOfflineSmall Offline

Niente da eccepire...grande velocita', scioltezza e bella melodia, anche se il suono sembra piu' da bengio che da ghitar 🙂

Cmq, io odio a morte le accordature aperte...Allora io mi invento una mia matematica personale, una mia lingua personale, etc, etc....Eh?!?

Per me aveva ragionissima Tommy ("Ipse dixit", eheheh) quando diceva che era gia' difficile suonare la chitarra nella sua accordatura normale, senza che dovesse districarsi anche in accordature alternative...   

15-06-2013
11:50 am
tonello65
Member
Forum Posts: 64
Member Since:
30-12-2010
sp_UserOfflineSmall Offline

Mi permetto, pacatamente :), di dissentire, secondo me è importante che quello che suona ti arrivi, che poi sia fatto nelle accordature che vuole lui...ben venga, lo stesso Tommy....spesso accorda il Mi basso con il Re ed il risultato è, secondo me sempre esaltante, per non parlare poi di tutta la tradizione chitarristica blues americana soprattutto del dopoguerra che ha fatto delle accordature aperte un cavallo di battaglia, e comunque c'è chi ha inventato una lingua nuova (il gramelot) ed ha preso anche un Premio Nobel....  🙂

15-06-2013
11:50 am
tonello65
Member
Forum Posts: 64
Member Since:
30-12-2010
sp_UserOfflineSmall Offline

Mi permetto, pacatamente :), di dissentire, secondo me è importante che quello che suona ti arrivi, che poi sia fatto nelle accordature che vuole lui...ben venga, lo stesso Tommy....spesso accorda il Mi basso con il Re ed il risultato è, secondo me sempre esaltante, per non parlare poi di tutta la tradizione chitarristica blues americana soprattutto del dopoguerra che ha fatto delle accordature aperte un cavallo di battaglia, e comunque c'è chi ha inventato una lingua nuova (il gramelot) ed ha preso anche un Premio Nobel....  🙂

15-06-2013
1:51 pm
Avatar
brucelucio
Member
Forum Posts: 122
Member Since:
25-04-2010
sp_UserOfflineSmall Offline

Infatti…io quando vedo un pezzo che mi piace  in dropped D, per quanto mi e' possibile al posto del re abbassato, uso o il la, o il re quarta corda o il fa diesis secondo tasto 🙂 (nel basso alternato o  et similia..)

Il fatto e' che mi scoccio di reimparare la tastiera. Scorrendola in lungo e in largo conosco perfettamente ogni nota di ogni tasto e il loro relazionarsi; accordando diversamente sarebbe, per me, il caos totale.

PER ME, ovviamente, il che e' tutto dire…:-)

Cmq era ovvio che il dropped D era fuori discorso…Ovviamente mi riferivo allo sfasamento completo della tastiera. E cmq e' un parere personale che evidentemente influenza di molto anche il mio ascolto. Inoltre io penso di essere di gusti drastici ed insoliti…odio infatti la lap Steel, la pedal steel, il dobro suonato slide…appunto questo tipo di blues lamentoso, che proprio non me gusta.   Abbassare una corda per facilitare l' esecuzione in una particolare tonalita' va bene, ma…beh, stravolgere completamente l' accordatura standard, mi snerva non poco…anche perche' a me piace leggere il pentagramma e …(te pareva) odio le tablature, ahahah!Laugh More

16-06-2013
3:09 pm
Me&MyGuitar
Me&MyGuitar
Member
Forum Posts: 752
Member Since:
22-02-2009
sp_UserOfflineSmall Offline

brucelucio said:

Il fatto e' che mi scoccio di reimparare la tastiera. Scorrendola in lungo e in largo conosco perfettamente ogni nota di ogni tasto e il loro relazionarsi; accordando diversamente sarebbe, per me, il caos totale.

PER ME, ovviamente, il che e' tutto dire…:-)

....stravolgere completamente l' accordatura standard, mi snerva non poco…anche perche' a me piace leggere il pentagramma e …(te pareva) odio le tablature, ahahah!/wp-content/forum-smileys/25r30wi.gif

Ah beh, questa per me è buona; e io che continuo a rimpiangere di non saper leggere una sola nota sul pentagramma nè di conoscere la tastiera! il che però mi consente di godermi qualsiasi modo di suonare la chitarra, comprese le accordature come la DADGAD, come ho appena fatto con COLIFOT e senza tablatura.

16-06-2013
6:13 pm
Avatar
brucelucio
Member
Forum Posts: 122
Member Since:
25-04-2010
sp_UserOfflineSmall Offline

Mais naturellement, mon petit cherie Laugh

Cmq, la musica l' ho imparata durante i 3 tre anni della scuola media, studiandola come materia scolastica, come tutti, credo…tornandomi poi utile anni dopo, quando imparai i pezzi del libro di Ragtime di G. Unterberger (anche se poi li ho dimenticati quasi tutti, dopo tanti anni, ahahah…). Poi ovviamente ho sentito sempre di piu' il bisogno di avere una certa consapevolezza riguardo a cio' che suonavo o leggevo o… tastavo. Credo che il percorso sia stato abbastanza naturale.

Ma questo non vuol dire che deve essere una legge generale…infatti, quasi tutti i grandi chitarristi degli anni '60 e '70, ignoravano queste cose, teoria, pentagramma, etc  e affidandosi completamente ad orecchie e dita sono diventati…ricchi e famosi, miliardari e donnaiuoli, eheheh.

Beh, che ce vuoi fare?!? A me interessa solo essere piccolo nel mio piccolo, sconosciuto e fedele ad un' unica donna per la vita e restare fedele all' accordatura per antonomasia della guitar: la standard, l' unica che mi permette di andare in giro per la tastiera come voglio, senza che mi perda o che vada a casaccio…

16-06-2013
6:25 pm
Me&MyGuitar
Me&MyGuitar
Member
Forum Posts: 752
Member Since:
22-02-2009
sp_UserOfflineSmall Offline

Eh io sono stato così sfigato da non avere avuto un insegnamento musicale degno del nome neppure alle medie, che frequentai nei lontanissimi ultimi anni 60, nè di avere frequentato ambienti che mi stimolassero poi ad uscire dalla mia "naivitè" di chitarrista che cominciò quando avevo 14 anni...Come dico sempre, ormai lo farò nella prossima vita. Wink

16-06-2013
6:56 pm
Avatar
brucelucio
Member
Forum Posts: 122
Member Since:
25-04-2010
sp_UserOfflineSmall Offline

Beh, ma forse, sai, nel mio caso e' solo questione di pigrizia 🙂 -. In materia di accordature aperte, intendo dire.

Voglio dire...anche io ovviamente ho amato ed ascoltato i pezzi di John Fahey, di Will Ackerman, Peter Lang, Robbie Basho e di tanti altri e naturalmente amerei suonare in quel senso, ma...pur avendo una ventina di chitarre acustiche ( e una decina di elettriche, ma vabbeh, questo non c' entra niente :-), beh, non mi son mai messo li' ad accordarne alcune nelle accordature aperte, nemmeno quelle piu' comuni...e mettermi sotto ad imparare...Come dicevo: pigrizia cronica Embarassed

17-06-2013
12:13 am
luapnea
Italia
Member
Forum Posts: 434
Member Since:
14-06-2009
sp_UserOfflineSmall Offline

le accordature aperte hanno il senso di aprire il suono, le corde a vuoto hanno una resa molto diversa da quelle ottenute pigiando la corda...è un discorso oramai abbastanza conosciuto e apprezzato.

Eseguire ad es. alcuni brani in DADGAD ha  senso e  resa acustica completamente diversa dall' eseguirli in accordatura standard!

Non saprei cosa possa uscirne fuori...sinceramenteFishing 

22-06-2013
10:48 am
flyingcircles
flyingcircles
Member
Forum Posts: 19
Member Since:
24-06-2011
sp_UserOfflineSmall Offline

Pierre Bensusan ha adottatto nei decenni  l'accordatura DAGDAD e l'ha sposata come accordatura principe quasi più di quella normale.

Sicuramente c'è in giro per  il mondo della gente che si è scelta un'accordatura alternativa e l'ha padroneggiata similmente come Bensusan (il musicista famoso lo prendo come esempio). 

L'idea invece di padroneggiare la chitarra, nel nostro caso, con l'accordatura standard è sicuramente da elogiare nel senso che ci puoi studiare e suonare tante cose sapendo bene e prima metterle in pratica.

L'idea di approfondire l'uso di diverse accordature aperte come estensione armonica,  per trovare atmosfere inedite che non avresti mai con quella standard conduce, se sviluppata a fondo, a un approccio diverso, istintivo, di avvicinarsi alla composizione.

Sinceramente, non credo che nè De Grassi, nè Hedges (pace all'anima sua) nè altri pezzi da novanta viventi di ogni nazionalità (compreso l'Emmanuel) sappiano al contempo usare tantissime accordature aperte e avere la conoscenza grammaticale  delle posizioni più la conoscenza delle scale, etcetc di ciascuna accordatura usata paro paro a quella dell' accordatura cosiddetta standard.

Teoricamente uno potrebbe studiare musica moderna e armonia su una o due accordature alternative. E quindi padroneggiare lo strumento in tal senso.  Ma per la stragrande maggioranza dei casi, usare miriadi di accordature diverse funziona come mettere temporaneamente un effetto particolare sullo strumento per comporre un determinato pezzo, e magari anche una serie di pezzi, per poi ritornare "a canossa." ( l'accordatura che usa maggiormente) e muoversi disinvoltamente - dipende da quanto ci ha studiato con la testa e con le dita sopra - tra accordi, armonie, scale, arpeggi, posizioni etcetc...

Questa è mia convinzione  personale: sarei pure felice di venir smentito dai fatti.Banana

Le vie della musica, generi musicali compresi ( che richiedono altresì studio di ulteriori tecniche e modi di suonare) , sono infinite. Non si finisce mai. mejo. Se no che gusto c'è ?  

Uno fa quel che può e che madre natura gli ha concesso di fare.Smile

30-06-2013
5:54 pm
Avatar
aretna
Ravenna
Member
Forum Posts: 722
Member Since:
03-03-2008
sp_UserOfflineSmall Offline

Gran tecnica.

Forum Timezone: Europe/Rome

Most Users Ever Online: 303

Currently Online:
9 Guest(s)

Currently Browsing this Page:
1 Guest(s)

Top Posters:

gioghitàr: 6990

Dario57: 5630

pacotom: 5437

wayx: 5271

rylan131: 4521

nonny guitar: 3964

futre: 3743

Giovanni: 3477

carlottah: 3322

ric velluto: 2991

Member Stats:

Guest Posters: 3

Members: 12966

Moderators: 2

Admins: 2

Forum Stats:

Groups: 6

Forums: 20

Topics: 9673

Posts: 126796

Newest Members:

konrad, walterkonrad, slytry

Moderators: margio: 584, moderatore:

Administrators: brandoni: 912, admin: 159