Please consider registering
guest

sp_LogInOut Log In sp_Registration Register

Register | Lost password?
Advanced Search

— Forum Scope —




— Match —





— Forum Options —





Minimum search word length is 3 characters - maximum search word length is 84 characters

No permission to create posts
sp_Feed Topic RSS sp_TopicIcon
l'armonia nel blues
02-12-2009
10:18 am
Avatar
andreavezzoli
Corte Franca (BS)
Member
Forum Posts: 100
Member Since:
28-11-2009
sp_UserOfflineSmall Offline

questo giro è stato spesso utilizzato anche nei blues di autori colti tipo Copland,

il fa#dim lo puoi mettere anche al posto del re7 e al posto del la7 puoi usare do#dim.

ma al posto del fa#dim prima del do protesti usare anche: fadim oppure fam6.

Per renderlo "debbussiano" cambia le prime 4 battute con: la13,re9,sol13,do9e poi fa13,sib9,

sibdim,re13,sol9,do13,fa9,sib7,Mi7.

Voi direte come mai inizi con il la13 se siamo in do? semplicemente perchè sostituisco le classiche 4 battute di do con un giro che porta a fa.

la musica è come un paesaggio http://www.andreavezzoli.it

02-12-2009
2:11 pm
futre
Amministratore
Forum Posts: 3743
Member Since:
18-11-2004
sp_UserOfflineSmall Offline

Fulvio:

Ma fa niente. Io provo le stesse sensazioni suonando non blues e soprattutto (mannaggia la pupazza) senza camino!


La mia casa è la tua e di camini ne abbiamo ben due!

quando vuoi/volete venirci a trovare.

Wink

02-12-2009
5:03 pm
Leonardo
Palestrina [Roma]
Member
Forum Posts: 808
Member Since:
14-09-2005
sp_UserOfflineSmall Offline

andreavezzoli said:

il fa#dim lo puoi mettere anche al posto del re7 e al posto del la7 puoi usare do#dim.


che è praticamente lo stesso accordo con una nota in più...( non ho chitarra sottomano ma a ricordo...re7/fa#dim ha un re#in più,)

02-12-2009
6:35 pm
fulvio
Riserva Navajo
Membro
Forum Posts: 1807
Member Since:
29-10-2002
sp_UserOfflineSmall Offline

Leonardo said:

andreavezzoli said:

il fa#dim lo puoi mettere anche al posto del re7 e al posto del la7 puoi usare do#dim.


che è praticamente lo stesso accordo con una nota in più...( non ho chitarra sottomano ma a ricordo...re7/fa#dim ha un re#in più,)


Considerando che un accordo di settima diminuita è composto da quattro note equidistanti (LA#dim7=LA#,DO#,MI,SOL), ovvero tutte con il diritto di tonica, valgono le seguenti uguaglianze:

LA#dim7 = DO#dim7 = MIdim7 = SOLdim7

In sostanza esistono solo 3 accordi di settima diminuita: DOdim7, DO#dim7 e REdim7.

Un accordo di settima diminuita ha le stesse note di un accordo di 9- senza la fondamentale costruito mezzo tono sotto, ovvero:
LA#dim7 = LA9- (senza la fondamentale)   (LA9- = LA, DO#, MI, SOL, LA#)

Questa similitudine possiamo allargarla anche agli accordi di settima di dominante (perchè sono della stessa famiglia dei 9- e perchè la differenza consiste di una sola nota. Da questo la giustificazione teorica della seguente sostituzione: possiamo sostituire gli accordi di settima dominante con quelli di settima diminuita a condizione di rispettare la relazione indicata sopra. Ad esempio un LA7 può essere sostituito con uno qualunque tra LA#dim7, DO#dim7, MIdim7, SOLdim7.

Non sei mai solo se ti piace la Telecaster

02-12-2009
6:36 pm
fulvio
Riserva Navajo
Membro
Forum Posts: 1807
Member Since:
29-10-2002
sp_UserOfflineSmall Offline

futre said:

Fulvio:

Ma fa niente. Io provo le stesse sensazioni suonando non blues e soprattutto (mannaggia la pupazza) senza camino!


La mia casa è la tua e di camini ne abbiamo ben due!

quando vuoi/volete venirci a trovare.

Wink


Ti abbraccio!

Non sei mai solo se ti piace la Telecaster

03-12-2009
1:18 pm
Avatar
andreavezzoli
Corte Franca (BS)
Member
Forum Posts: 100
Member Since:
28-11-2009
sp_UserOfflineSmall Offline

poi si possono sostituire le gli accordi di settima di dominante per esempio nel passaggio sol7-do

con l'accordo di 7 posto una 5 diminuita più in basso in questo caso diventerà: reb7-do

dicesi sostituzioni di tritono

la musica è come un paesaggio http://www.andreavezzoli.it

03-12-2009
1:29 pm
Avatar
andreavezzoli
Corte Franca (BS)
Member
Forum Posts: 100
Member Since:
28-11-2009
sp_UserOfflineSmall Offline

nel sostituire gli accordi di 7 con gli accordi diminuiti bisogna stare attenti a non esagerare nelle sostituzioni per evitare che il brano risulti troppo diminuito

la musica è come un paesaggio http://www.andreavezzoli.it

10-12-2009
7:14 pm
Leonardo
Palestrina [Roma]
Member
Forum Posts: 808
Member Since:
14-09-2005
sp_UserOfflineSmall Offline

si puo' sostituire tutto.. basta che il brano poi sia riconoscibile Laugh More

11-12-2009
5:12 pm
Avatar
andreavezzoli
Corte Franca (BS)
Member
Forum Posts: 100
Member Since:
28-11-2009
sp_UserOfflineSmall Offline

infatti io ritengo che nell'esposizione del tema l'armonia deve essere pressochè quella originale, o con qualche piccola aggiunta....

ma poi nei chorus d'improvvisazioni si può allontanarsi per grado dall'armonia del tema sostituendo di volta e in volta magari arrivando ad un punto culminante...

per esempio si può utilizzare il seguente schema:

Tema, variazione sulla melodia, inserimento accordi di passaggio, sostituzione di tritono, accordi per quarte culminanti in punto che anche ritmicamente sia variato e poi pian si ritorna al tema originale per finire

la musica è come un paesaggio http://www.andreavezzoli.it

11-12-2009
7:39 pm
Leonardo
Palestrina [Roma]
Member
Forum Posts: 808
Member Since:
14-09-2005
sp_UserOfflineSmall Offline

Andrea io apprezzo il tuo intento di farmi capire pero' se mi fai un esempio con accordi/battute capisco meglio Laugh More

11-12-2009
7:58 pm
terra acustica
Member
Forum Posts: 583
Member Since:
28-12-2006
sp_UserOfflineSmall Offline

andreavezzoli said:

infatti io ritengo che nell'esposizione del tema l'armonia deve essere pressochè quella originale, o con qualche piccola aggiunta….

ma poi nei chorus d'improvvisazioni si può allontanarsi per grado dall'armonia del tema sostituendo di volta e in volta magari arrivando ad un punto culminante…

per esempio si può utilizzare il seguente schema:

Tema, variazione sulla melodia, inserimento accordi di passaggio, sostituzione di tritono, accordi per quarte culminanti in punto che anche ritmicamente sia variato e poi pian si ritorna al tema originale per finire


mi pare che ci  stiamo spostando sul jazz…ma la ritieni anche un'idea per una compsizione fissa ?

12-12-2009
11:06 am
Avatar
andreavezzoli
Corte Franca (BS)
Member
Forum Posts: 100
Member Since:
28-11-2009
sp_UserOfflineSmall Offline

per Leondardo:

ecco un esempio Tema: Do/  /  /fa/  / do/  / sol/fa/do/sol5+

primo chorus improvv.: do/ /mi-7/la7/re-7/sol7/do/do#dim/rem7/reb7/do/sol5+

secondo chorus:do/fa7/sib75-/la7/re9/reb7/do/mib7/rem7/sol9/do/sol5+

terzo chorus: accordi costruiti per quarte cioè sul do al basso usiamo un accordo formato dalle note: re-sol-la-re sul fa useremo:mi-la-si-mi

e cosi via e poi ritorneremo ad usare gli accordi del secondo chorus poi qualli del primo e ritornerà il tema.

cioè una struttura a specchio.

per terra acustica: l'idea può essere usata anche per una composizione fissa, il jazz utilizza spesso strutture blues

la musica è come un paesaggio http://www.andreavezzoli.it

12-12-2009
2:24 pm
Avatar
aretna
Ravenna
Member
Forum Posts: 722
Member Since:
03-03-2008
sp_UserOfflineSmall Offline

Inserite qualche registrazione così noi somari possiamo .........Cancan

12-12-2009
3:13 pm
Leonardo
Palestrina [Roma]
Member
Forum Posts: 808
Member Since:
14-09-2005
sp_UserOfflineSmall Offline

andreavezzoli said:

per Leondardo:

ecco un esempio Tema: Do/  /  /fa/  / do/  / sol/fa/do/sol5+


lo spazio compreso tra  / /  le considero una battuta

12-12-2009
3:26 pm
Avatar
andreavezzoli
Corte Franca (BS)
Member
Forum Posts: 100
Member Since:
28-11-2009
sp_UserOfflineSmall Offline

si lo consideri una battuta

la musica è come un paesaggio http://www.andreavezzoli.it

13-12-2009
5:23 pm
al
Member
Forum Posts: 383
Member Since:
01-09-2008
sp_UserOfflineSmall Offline
02-02-2010
1:08 pm
Avatar
andreavezzoli
Corte Franca (BS)
Member
Forum Posts: 100
Member Since:
28-11-2009
sp_UserOfflineSmall Offline

ecco un blues in cui vengono utilizzate varie sostizioni armoniche e spostamenti di accento di ritmo...

si potrebbe discutere se questo è blues o sconfiniamo nel jazz, ma siccome secondo uno degli sviluppi del blues è stato il jazz non credo che queste definizioni possono essere prese oggettivamente

la musica è come un paesaggio http://www.andreavezzoli.it

04-04-2010
4:34 pm
perrycoloso
Rimini
Member
Forum Posts: 143
Member Since:
29-03-2010
sp_UserOfflineSmall Offline

futre said:

che c'entra? forse nulla, ma mentre improvvisavo stavo suonando del blues, attenzione non IL BLUES, ma del semplice blues, senza regole, senza una sequenza rigorosa di accordi o improvvisi passaggi in settima o diminuita. e questo mio caro amico è il blues, il blues non è qualcosa che nasce da accordi o che qualcuno ti può insegnare, il blues devi averlo dentro, non sono 3 accordi in un determinato ordine, sono delle sensazioni che esprimi e che qualcuno riconosce come... blues. qualcosa di tuo.

certo ci sono i metodi e le scale e le... etc etc etc

abbiamo trasformato il jazz in musica classica, non facciamo lo stesso con il blues, forse è l'unica vera, semplice, facile, sincera espressione che qualsiasi persona può trasmettere con uno stupido strumento in legno.

a patto di avere qualcosa da dire.

non toglietemi anche il blues.


QUOTO!!!quoto mille volte!

hai espresso perfettamente quello che penso io....perfettamente!

il problema a questo punto che io ho, spero di non essere il solo, è quando la tua "tecnica" non ti permette di tradurre in musica quello che vuoi esprimere...e allora ben vengano le scale, gli studi e le "codificazioni"(se mi passate il termine)del blues...sempre che però il tutto non sia estremizzato e non faccia diventare il blues il fratellino povero del jazz o qualcosa di simile

mi viene in mente un bellissimo libro che credo tutti o quasi abbiate letto: La terra Del Bles di Alan Loomax...che penso riprenderò in mano a breve....chi non l'avesse letto troverà sicuramente una sintesi storica, antropologica e umana assolutamente fedele alla realtà e appassionante

chiudo l'off topic romantico e lascio a voi la parola per la Tecnica, quella con la T maiuscola

04-04-2010
8:53 pm
Avatar
andreavezzoli
Corte Franca (BS)
Member
Forum Posts: 100
Member Since:
28-11-2009
sp_UserOfflineSmall Offline

la tecnica è un mezzo in più per esprimerti: se uno sa fare certe scale le potrà utilizzare al momento opportuno ma se non le sa non le potrà utilizzare

la musica è come un paesaggio http://www.andreavezzoli.it

19-12-2010
4:35 am
massi
Member
Forum Posts: 7
Member Since:
19-12-2010
sp_UserOfflineSmall Offline

Grandi musicisti questi, e fantastiche soluzioni armoniche e ritmiche.. però per come mi piace intenderlo stanno al blues come lo svicolare nel traffico con uno scooter sta alla camminata solitaria in un sentiero di campagna. Insomma io col blues in genere finisco a riflettere su me stesso, con quanto ascoltato in questo filmato non trovo alcun percorso che faccia vibrare le "mie" corde, e mi ritrovo ancora una volta ad essere solo uno spettatore. Quanto detto non toglie nulla al valore di questi artisti o alle considerazioni sull'armonia fatte, solo credo che quello che chiamavamo blues deve in questo modo e in questa direzione essere ridefinito con nome diverso.. fosse anche solo per non togliere nulla a chi il blues l'ha fatto nascere e lo ha cullato con modesti pezzi di legno. La pizza è più buona del pane..? e allora chiamala pizza!

No permission to create posts
Forum Timezone: Europe/Rome

Most Users Ever Online: 303

Currently Online:
35 Guest(s)

Currently Browsing this Page:
1 Guest(s)

Top Posters:

gioghitàr: 6990

Dario57: 5630

pacotom: 5437

wayx: 5271

rylan131: 4521

nonny guitar: 3964

futre: 3743

Giovanni: 3477

carlottah: 3322

ric velluto: 2991

Member Stats:

Guest Posters: 3

Members: 12966

Moderators: 2

Admins: 2

Forum Stats:

Groups: 6

Forums: 20

Topics: 9673

Posts: 126796

Newest Members:

konrad, walterkonrad, slytry

Moderators: margio: 584, moderatore:

Administrators: brandoni: 912, admin: 159